Descrizione

Quattro nuove proposte didattiche dei Musei di Solferino e San Martino, per trasformare gli studenti in “reporter della Storia” e fare insieme ai ragazzi… l’Italia.

Restano pochi giorni per poter visitare la Rocca ed il Museo di Solferino, che chiuderanno al pubblico domenica 15 Ottobre. Da lunedì 16 Ottobre a sabato 17 Marzo sarà possibile accedere ai due musei solo a gruppi su prenotazione. Resterà invece aperto il complesso monumentale di San Martino della Battaglia, con l’orario invernale: 9-12.30 e 14-17.30 con chiusura il lunedì. E delle curiose novità rivolte alle scuole…

Il Risorgimento e la storia dell’unità d’Italia verranno infatti spiegati ai giovani grazie a metodologie didattiche all’avanguardia, che permetteranno di calarsi nei panni dei soldati che combatterono sui campi di battaglia il 24 giugno 1859, consentendo così di apprendere la Storia in modo partecipativo e coinvolgente.

Non più date, lunghe cronologie di avvenimenti lontani dalle proprie biografie: ma esperienze vissute in prima persona, attraverso laboratori, passeggiate storiche, visite guidate e percorsi tematici.

Grazie alla collaborazione con la Cooperativa La Melagrana, quattro nuovi progetti consentiranno ai ragazzi di entrare nel vivo della Storia.

Con “Reporter della Storia”, gli studenti diventeranno dei veri e propri giornalisti, analizzando, dopo la visita alla Torre ed al Museo di San Martino, i fatti che avvennero come se fossero appena accaduti, raccogliendo informazioni, documenti e trasformandosi essi stessi testimoni di quello che accadde.

“OrientaStoria” li farà invece diventare dei cartografi: studiando il territorio sul quale si dispiegò la Battaglia, creeranno loro stessi delle mappe, analizzando la geografia del luogo ed orientandosi attraverso bussole conoscitive negli spazi della Storia.

Sarà possibile per loro anche riconoscere i tre diversi eserciti, Sardo-Piemontese, Francese ed Austriaco in campo, grazie al laboratorio “Nei panni della Storia”.

Giochi a tappe, indovinelli, curiosità storiche caratterizzeranno invece “Facciamo l’Italia”: il puzzle degli avvenimenti risorgimentali verrà ricomposto giocando, per conoscere la Storia d’Italia, divertendosi.

Oltre a questi quattro laboratori, sono disponibili altri otto percorsi storici, che coinvolgono anche i Musei di Solferino, con la presenza di rievocatori in uniforme, ricostruzione di plastici della Battaglia, ascolto di musiche e canzoni popolari dell’Ottocento, letture di documenti dell’epoca, soldatini da dipingere: La forza degli ideali, Parole e Musiche nei luoghi della Battaglia, Armi e insegne militari nei luoghi della Battaglia, Caccia al tesoro, il Risorgimento passo dopo passo, Quattro passi nella storia, Ludostoria e Le divise dei soldati. I dodici progetti didattici sono consultabili al link: http://www.solferinoesanmartino.it/images/progetti_didattica_2017_2018.pdf

È inoltre possibile anche soltanto visitare i Musei di Solferino e San Martino con la propria classe, senza partecipare ad alcun laboratorio: in questo caso, la guida sarà offerta gratuitamente dai Musei.